martedì 31 dicembre 2013

Il Presepe di Rivalta su "Turismo all'aria aperta"

La rivista mensile dei camperisti "Turismo all'aria aperta", nel suo numero di dicembre 2013 dedica la copertina e un ampio servizio interno al presepe galleggiante di Rivalta sul Mincio. Il testo è di Riccardo e Romina Rolfini, le foto dell'ente Parco del Mincio.

[...] Riprendiamo a pedalare verso Peschiera, e dopo 4 chilometri, eccoci a RIVALTA, una delle sedi del Parco e dell’Ostello molto frequentato, e grande richiamo natalizio. Qui, proprio sul Mincio, anche quest’anno si rinnova la tradizione del “Natale sull’acqua”. Dal 14 dicembre fino all’Epifania si ripete l’allestimento del singolare Presepe, accompagnato da opere pittoriche di noti artisti, che sarà illuminato dal 15.


Vari i motivi d’incontro e di festa, come la Fiaccolata in canoa col Gesù Bambino a mezzanotte della Vigilia di Natale, e il tradizionale “Buriel dell’Epifania”. I fitti canneti delle rive del fiume avvolgono la santa Capanna, con scene di lavoro e vita quotidiana, rappresentate da figure di uomini, donne e animali. Oltre alla Sacra Famiglia, le figure dipinte su pannelli in legno, rappresentano vecchi mestieri della tradizione rivaltese: barcaioli, pescatori, cacciatori coi cani, tagliatori di canne e erba palustre, arellaie, lavoratori delle canne, lavandaie, stallieri, animali da cortile e donne in cucina a far polenta. Inaugurazione nel pomeriggio del 14 dicembre, a cura di Pro Loco, centro sociale, gruppo Anspi parrocchiale ed enti locali.

Presepi viventi animeranno il fine anno anche a Grazie, il 22, il 29 dicembre e il 6 gennaio, e a Rivalta il 24 e 29 E’ il “Natale nell’Eden”, nuovissima sigla europea per definire un’”european destination of excellence” che è stata assegnata nel 2014 alle “Valli del Mincio” ed ai borghi rivieraschi di Rivalta, Grazie e Soave. Su 55 concorrenti, quello mantovano si è classificato terzo ed è entrato nei “portali” della CEE e dell’Osservatorio nazionale del turismo. Un successo legato a molteplici iniziative, fra cui spicca il grande ritorno delle cicogne, che hanno nidificato nel Parco Bertone, e la costruzioni delle piste per cicli e pedoni a sud e a nord dei Laghi di Mantova, fra cui quella, di pochi mesi, che raggiunge il Lago di Garda in assoluta sicurezza.